Un premio contro le morti bianche – Linea Diretta Socio 3.12.2016

19 dicembre 2016 11:22 0 comments

un-premio-contro-le-morti-bianche

Clicca sull’immagine per aprire il PDF

 

200 ragazzi coinvolti nell’ambito delle iniziative per Il Festival della Sicurezza. Perché le generazioni del domani non debbano più soffrire

 

Un auditorium gremito di studenti delle scuole medie ed elementari di Pergine e della Valle dei Mocheni ha accolto lo scorso ottobre, presso le scuole “Don Milani”, la cerimonia di premiazione della Terza Edizione del Premio letterario e artistico dedicato alle Morti Bianche. Un evento promosso dal Centro Studi “Vox Populi” in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale “Elmo” che si fregia dell’Adesione del Presidente della Repubblica per l’alto valore morale dell’iniziativa.

L’intento è quello di sensibilizzare la comunità, in particolare di giovane età, sul tema delle morti, degli infortuni e della sicurezza sul posto di lavoro. Il tutto nell’ambito delle iniziative del Festival nazionale della Sicurezza sul Lavoro realizzato con il Comune di Pergine Valsugana e sostenuto dalla Cassa Rurale Alta Valsugana. Il primo premio per le elementari è andato alle classi 4ª e 5ª di S. Orsola degli insegnanti Lisa Scarpa e Mauro Cristelli, il secondo alla 5ª di Zivignago dell’insegnante Anna Roat, il terzo premio alla 5ªB “Don Milani” dell’insegnante Elisabetta Toller. Per le medie “Ciro Andreatta” il primo premio è andato alla 3ªD della professoressa Serena Zanella, il secondo alla 2ªD della professoressa Maria Virginia Andelmi, mentre il terzo è andato alla 3ªA della professoressa Edvige Giovanetti.

Il concorso ha visto il coinvolgimento di circa 200 ragazzi: le generazioni del futuro che saranno sicuramente più preparate e sensibili sui temi del lavoro e della sicurezza. Con l’occasione è stata consegnata alle scuole la Medaglia attribuita dal Presidente della Repubblica.

[Daniele Lazzeri]

Daniele Lazzeri

Lavora da 20 anni nel settore dell'analisi e della consulenza in materia finanziaria. Giornalista pubblicista, è chairman del think tank di studi geopolitici e di economia internazionale Il Nodo di Gordio e Direttore responsabile dell’omonima rivista quadrimestrale, dove si occupa dell'analisi economico-finanziaria globale. Suoi saggi sugli impatti geopolitici delle nuove reti di pipeline (gasdotti e oleodotti) sono apparsi su quotidiani e riviste in Francia, Russia, Azerbaijan, Turchia e Kazakhstan. Sue interviste televisive sono state trasmesse da emittenti nazionali in Italia, Russia, Libano e Kazakhstan... leggi tutto il profilo

Leave a Reply