Ma quale junk food: tuteliamo il buono e il bello del nostro Paese – Il Giornale OFF 30.07.2018

9 agosto 2018 17:21 0 comments

Workshop-nodo-375x300

La XV° edizione del workshop annuale di geopolitica, organizzato dal think tank il Nodo di Gordio, ha visto una presenza preponderante dell’aspetto culturale nelle riflessioni dei panel, il tutto favorito dall’argomento principale scelto, il cibo, delizia per il palato ma anche fattore di instabilità in caso di carestia.

Il cibo è stato presentato sotto diverse sfaccettature, come gigantesco affare per le aziende del settore, come primario interesse dell’entità statuale e come cultura della buona alimentazione.

Infatti hanno partecipato all’evento giornalisti, economisti, rappresentanze diplomatiche e professori universitari per garantire una visione a tutto campo del fenomeno dell’agro-alimentare; le riflessioni culturali sono state sviluppate con meticolosità, grazie ad una giornata interamente dedicata ad esse.

Si è tenuto un panel interamente focalizzato sulle api e sul miele, in cui si sono confrontati sua eccellenza Bogdan Benko, ambasciatore sloveno in Italia ed Elena Belli, presidente dell’associazione apicoltori Valsugana e Lagorai (Apival).

Continua a leggere l’articolo su Il Giornale OFF: http://ilgiornaleoff.ilgiornale.it/2018/07/30/ma-quale-junk-food-tuteliamo-il-buono-e-il-bello-del-nostro/

Leave a Reply