Libia: tutte le armi e gli uomini di Haftar e Sarraaj – L’Indro 09.04.2019

9 aprile 2019 17:33 0 comments

479-702x459

Nel pantano libico le armi sono ovunque e arrivano da quasi ovunque; ecco come sono distribuiti uomini e armi.

Nelle ultime settimane, l’Esercito Nazionale Libico (LNA), ha attraversato il vasto deserto meridionale della Libia, occupando giacimenti petroliferi strategici e basi aeree fino ad arrivare alla periferia di Tripoli, sul punto di invaderla.
L’LNA si troverebbe ad affrontare il Governo di Accordo Nazionale (GNA), sostenuto a livello internazionale, ma che finora non ha avuto molta presa nel Paese, e supportato dai miliziani che hanno diviso la capitale in feudi e saccheggiato le casse dello Stato. Tra le diverse milizie che appoggiano il Governo di accordo nazionale ci sono le brigate di Misurata, le più forti e meglio armate del Paese, equipaggiate con armi pesanti, carri armati e camion adibiti a lancia-razzi, spesso decisive.

Il sostegno militare al generale Khalifa Haftar, capo dell’Esercito Nazionale Libico, sarebbe finanziato da alcuni Paesi stranieri –Emirati Arabi Uniti, Egitto, Francia e Russia. Secondo quanto riporta il ‘New York Review’, gli Stati Uniti hanno lungamente guardato con diffidenza Haftar e hanno ufficialmente appoggiato il governo di Tripoli, pur mantenendo una presenza di intelligence e operazioni speciali a Bengasi -controllata dall’Esercito Nazionale Libico. Attualmente il Comando USA Africa -responsabile delle operazioni militari americane in Africa- ha fatto sapere di aver spostato un contingente di forze statunitensi fuori dal Paese a causa dei ‘crescenti disordini’.

Continua a leggere l’articolo di Elvio Rotondo, Country Analyst de “Il Nodo di Gordio” su L’Indro: https://www.lindro.it/libia-tutte-le-armi-e-gli-uomini-di-haftar-e-sarraaj/

Elvio Rotondo

Nato a Cassino il 16 dicembre 1961, militare in congedo, laureato in scienze organizzative e gestionali presso l’Università degli studi La Tuscia di Viterbo, si è arruolato nell’Esercito Italiano nel 1978 prestando servizio in diversi reparti sul territorio nazionale. Nel corso della carriera militare si è occupato prevalentemente di Guerra Elettronica, di Intelligence e di Cooperazione Civile-Militare. Ha prestato servizio inoltre presso l’Ambasciata d’Italia di Seoul (Ufficio dell’Addetto Militare) e in ambito multinazionale presso il Multinational Cimic Group. Tra i molti corsi previsti per il proprio incarico, ha frequentato: NATO Intelligence Course, NATO Open Source Intel Course, NATO Intel Analyst Course, NATO Tactical CIMIC Course. È conoscitore della lingua inglese, russa, persiano farsi. In ambito internazionale ha preso parte alle operazioni NATO nei Balcani. Nel 2014 è stato collocato nella riserva. Collabora con il Think Tank Il Nodo di Gordio dal 2013 in qualità di Country Analyst. Autore del Blog 38esimoparallelo.com. Alcuni suoi articoli sono stati pubblicati su: “Il Giornale.it. “Affari Internazionali”; “Geopolitical Review”; “L’Opinione”; “Geopolitica.info”; “Analisi Difesa”.

Leave a Reply