L’allarme dell’esperto “Terra di reclutamento” – @larenait 13.4.2015

13 aprile 2015 16:37 0 comments

«Il Veneto può essere terra di reclutamento jihadista: evitiamo la psicosi da attentato, Verona non è città a rischio più di altre. Ma è allarme per i singoli reclutatori». Daniele Lazzeri, esperto di geopolitica, chairman del think tank di studi geopolitici e di economia internazionale “Il Nodo di Gordio” e direttore responsabile dell’omonima rivista quadrimestrale, che ha presentato la dieci giorni fa alla Camera dei Deputati una relazione sui «Signori del Terrorismo», lo aveva spiegato a L’Arena il 28 marzo scorso. «Come dimostrano anche le recenti vicende italiane legate al reclutamento di nuovi jihadisti, sono proprio le città più tranquille e “periferiche” come quelle del Nordest le più adatte a rinforzare le fila dei miliziani votati alla nuova “Guerra Santa”. È in queste città che cova l’integralismo religioso. Giovani musulmani spinti a sostenere le frange estremiste legate ad Al Qaida o all’Isis, piuttosto che il crescente fenomeno dei “foreign fighters”. Su questo fenomeno si dovrebbe puntare l’attenzione in Veneto».•

L'allarme dell'esperto "terra di reclutamento"
 

Daniele Lazzeri

Lavora da 20 anni nel settore dell'analisi e della consulenza in materia finanziaria. Giornalista pubblicista, è chairman del think tank di studi geopolitici e di economia internazionale Il Nodo di Gordio e Direttore responsabile dell’omonima rivista quadrimestrale, dove si occupa dell'analisi economico-finanziaria globale. Suoi saggi sugli impatti geopolitici delle nuove reti di pipeline (gasdotti e oleodotti) sono apparsi su quotidiani e riviste in Francia, Russia, Azerbaijan, Turchia e Kazakhstan. Sue interviste televisive sono state trasmesse da emittenti nazionali in Italia, Russia, Libano e Kazakhstan... leggi tutto il profilo

Leave a Reply