India come Turchia? Il russo S-400 mina i rapporti con gli USA – Analisi Difesa 12.06.2019

13 giugno 2019 10:03 0 comments

thumbs_b_c_d775d1f1b4a69671d6821f7d21c97433

Nel mese di ottobre dello scorso anno, a seguito di colloqui tra il primo ministro indiano, Narendra Modi, e il presidente russo, Vladimir Putin, India e Russia hanno firmato un accordo da 5 miliardi di dollari per il sistema di difesa aerea S-400.

et-defence

Gli Stati Uniti hanno minacciato l’India di gravi implicazioni sulle relazioni militari, precludendo future cooperazioni se  Nuova Delhi dovesse acquistare il sistema di difesa missilistica russo S-400.  L’accordo indo-russo potrebbe comportare, sanzioni statunitensi in base al Countering America’s Adversaries Through Sanctions(CAATSA) istituito dal Congresso degli Stati Uniti sugli acquisti di armi dalla Russia.

L’S-400 è noto come il sistema di difesa missilistica terra-aria tra i più avanzati al mondo (da molti considerato il più avanzato).in grado di intercettare missili balistici e da crociera avanzati a una distanza massima di 400 chilometri.

La Cina è stata il primo acquirente straniero ad acquisirlo. Nel corso degli anni l’India ha diversificato le sue forniture di armi anche se gli Stati Uniti stimano che il 60-70% del suo hardware sia di origine russa.

Continua a leggere l’articolo di Elvio Rotondo, Country Analyst del think tank “Il Nodo di Gordio” su Analisi Difesa: https://www.analisidifesa.it/2019/06/india-come-turchia-il-russo-s-400-mina-i-rapporti-con-gli-usa/

Elvio Rotondo

Nato a Cassino il 16 dicembre 1961, militare in congedo, laureato in scienze organizzative e gestionali presso l’Università degli studi La Tuscia di Viterbo, si è arruolato nell’Esercito Italiano nel 1978 prestando servizio in diversi reparti sul territorio nazionale. Nel corso della carriera militare si è occupato prevalentemente di Guerra Elettronica, di Intelligence e di Cooperazione Civile-Militare. Ha prestato servizio inoltre presso l’Ambasciata d’Italia di Seoul (Ufficio dell’Addetto Militare) e in ambito multinazionale presso il Multinational Cimic Group. Tra i molti corsi previsti per il proprio incarico, ha frequentato: NATO Intelligence Course, NATO Open Source Intel Course, NATO Intel Analyst Course, NATO Tactical CIMIC Course. È conoscitore della lingua inglese, russa, persiano farsi. In ambito internazionale ha preso parte alle operazioni NATO nei Balcani. Nel 2014 è stato collocato nella riserva. Collabora con il Think Tank Il Nodo di Gordio dal 2013 in qualità di Country Analyst. Autore del Blog 38esimoparallelo.com. Alcuni suoi articoli sono stati pubblicati su: “Il Giornale.it. “Affari Internazionali”; “Geopolitical Review”; “L’Opinione”; “Geopolitica.info”; “Analisi Difesa”.

Leave a Reply