Riccardo Migliori: Primo italiano a capo dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce)

9 luglio 2012 16:41 0 comments

Le più sincere congratulazioni a Riccardo Migliori, amico del think tank “Il Nodo di Gordio” e del Centro Studi “Vox Populi”, per la meritata elezione alla Presidenza dell’Assemblea Parlamentare dell’Osce, sono state espresse, a nome di tutti i collaboratori, dal Chairman di NdG, Daniele Lazzeri, e dal Presidente di VXP, Ermanno Visintainer.

MONACO – L’On. Riccardo Migliori è da oggi il primo italiano ad essere stato eletto Presidente dell’Assemblea Parlamentare dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce), che raggruppa 56 Paesi. Migliori ricoprirà la posizione elettiva al vertice dell’Assemblea con effetto immediato e con un mandato della durata di un anno.

“È un onore ricevere la fiducia dei miei colleghi – ha detto Migliori al Nodo di Gordio – e sono desideroso di lavorare con le delegazioni di tutta la nostra organizzazione per rafforzare in modo tangibile il nostro impegno a favore dei diritti umani, della cooperazione in campo militare e della protezione economica ed ambientale’’.
“L’Assemblea – ha proseguito Migliori – deve rimanere l’avanguardia dell’Osce, continuando ad essere gelosa della propria diversità, in quanto Assemblea non ‘seduta’, non ‘da salotto’, ma impegnata in prima linea’’.
“In questo senso ringrazio tutte le organizzazioni, come ‘Il Nodo di Gordio’ e ‘Vox Populi’, che con i loro workshop, seminari e convegni hanno contribuito alla costruzione di questo nuovo corso dell’Osce”.

Fiorentino di 60 anni, più volte presente ai workshop promossi da Vox Populi e dal Nodo di Gordio, Migliori è stato eletto alla Camera dei Deputati italiana per la prima volta nel 1996 ed è stato rieletto tre volte, ricoprendo anche il ruolo di vicepresidente di Alleanza Nazionale durante la XV Legislatura. Dal 1975 al 1980 è stato membro del Consiglio comunale di Firenze e dal 1983 al 1996 del Consiglio regionale della Toscana. Nell’attuale legislatura si è adoperato per migliorare l’accesso dei disabili all’occupazione, ha promosso il sistema bancario locale a sostegno delle piccole e medie imprese e ha presentato un progetto di legge per espandere la cooperazione nella regione euro-mediterranea-Mar Nero in materia di sviluppo sostenibile.
Nel 2011-2012 è stato docente di Human Rights nel Master Degree ‘Finance & Development’, presso l’università La Sapienza di Roma.

L’Assemblea parlamentare dell’OSCE consta di 320 parlamentari provenienti da 56 Paesi dell’ Europa, dell’Asia centrale e dell’America settentrionale. L’Assemblea rappresenta un forum per la diplomazia parlamentare, monitora le elezioni e rafforza la cooperazione internazionale al fine di sostenere gli impegni assunti nell’ambito di questioni politiche, economiche, ambientali, di sicurezza, nonché relative ai diritti umani.

Leave a Reply