Turchia al voto con interesse ma senza tensioni

7 giugno 2015 20:26 0 comments

ANKARA, TURKEY - JUNE 7: Turkish election officials count ballots coming from Turkey's representatives in foreign countries and borders at Congresium Ankara after the polls closed for Turkish general election, in Ankara, Turkey on June 07, 2015. More than 53.7 million Turkish citizens are eligible to vote in a poll to elect 550 deputies to the Grand National Assembly. (Photo by Murat Kula/Anadolu Agency/Getty Images)

ANKARA, TURKEY – JUNE 7: Turkish election officials count ballots coming from Turkey’s representatives in foreign countries and borders at Congresium Ankara after the polls closed for Turkish general election, in Ankara, Turkey on June 07, 2015. More than 53.7 million Turkish citizens are eligible to vote in a poll to elect 550 deputies to the Grand National Assembly. (Photo by Murat Kula/Anadolu Agency/Getty Images)

Turchia al voto ma, nonostante il terrorismo psicologico di qualche organo d’informazione, il clima è assolutamente sereno. Istanbul è frenetica, come sempre. Ma anche all’aeroporto i seggi sono regolarmente aperti e si vota in tutta tranquillità. Senza polizia né esercito. I voli di Turkish airlines sono affollatissimi, con servizio impeccabile a bordo. Turisti da ogni parte del mondo e turchi che tornano per il voto. Un appuntamento elettorale fondamentale per la Turchia. Per verificare se il progetto di riforma del Paese, ipotizzato dal presidente Erdogan, potrà procedere senza ostacoli o se ci sarà la necessita’ di alleanze per il futuro governo. Fondamentali saranno i risultati dei nazionalisti e dei curdi.

 

Alessandro Grandi

 

Leave a Reply